Caricamento
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Gianfranco Grottoli

Autore

Dove vivi (Città): Pino Torinese, un verde paesino sulla collina di Torino
Cosa fai nella vita? Autore/compositore, cantautore e ultimamente editore
Qual era il tuo sogno da bambino? Fare il "naturologo" e andare nella foresta amazzonica a conoscere gli animali più strani
Una frase che ti rappresenta è: "Ti preoccupi? Ma non ti preoccupare, non ti preoccupi? E non ti preoccupare!" "Un katabbraccio"
La tua canzone in gara è: "Radio Giungla"
In quanto autore di: musica e parole
Cosa ti ha spinto a scrivere una canzone per bambini? Vengono in mente e non le puoi trattenere!
Com'è nata la tua canzone? A casa di Gianfranco Fasano nella sua tavernetta di Milano, con i miei inseparabili amici e colleghi Gianfranco e Andrea! Abbiamo ripreso uno spunto che ci era venuto in mente mentre si andava a suonare per Capodanno: subito registrato sulla segreteria telefonica!
Quale tema ha ispirato la tua canzone e perché? Il tipo di ritmo portava a una cosa ballabile e poi abbiamo immaginato un dj che trasmetteva da una radio nella giungla!
Quale messaggio ti piacerebbe arrivasse con la tua canzone? Che non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace, quindi basta che ti piaccia!
Cosa significa per te partecipare alla 60ª edizione dello Zecchino d'Oro? Ogni volta quando capita di essere selezionati è un immensa gioia, quest’anno soprattutto ancora di più è un traguardo raggiunto. È mettersi in gioco con la speranza di incontrare la canzone che piaccia!
C'è una canzone dello Zecchino d'Oro alla quale sei legato? Ce ne sono tante. Per esempio, del periodo storico "Il valzer del moscerino" o "Il pulcino ballerino" del grande Mario Pagano che indirettamente è stato un autore che ci ha ispirato! "Lettera a Pinocchio" del nostro caro amico e maestro Mario Panzeri, con cui abbiamo avuto l'onore di collaborare. Del periodo più recente "Un punto di vista strambo" che trovo forte sia musicalmente che nel testo e poi, per forza di cose, "Il Katalicammello" che mi ha fatto conoscere come autore per bambini a un pubblico più ampio.
Un incoraggiamento per i piccoli interpreti: Katauguri… ed in bokka al lupo a tutti!

Le sue canzoni