Caricamento
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Marco Iardella

Autore

Dove vivi (Città): Carrara
Cosa fai nella vita? Il musicista e il produttore
Qual era il tuo sogno da bambino? In quegli anni, naturalmente fare l'astronauta.
Una frase che ti rappresenta è: non so se mi rappresenta ma mi piace questa: "Se c'è una soluzione perché ti preoccupi? Se non c'è una soluzione perché ti preoccupi?"
La tua canzone in gara è: "Il pescecane (solo un ciao)"
In quanto autore di: Musica
Cosa ti ha spinto a scrivere una canzone per bambini? É stato grazie a mia figlia, quando aveva circa quattro anni ho scritto la mia prima canzone per bambini.
Com'è nata la tua canzone? L'autore del testo, Mario Gardini, mi ha parlato della storia che avrebbe voluto raccontare, ha elaborato una prima stesura del testo e da lì siamo andati avanti.
Quale tema ha ispirato la tua canzone e perché? A questa domanda forse può rispondere meglio Gardini, l'autore del testo.
Quale messaggio ti piacerebbe arrivasse con la tua canzone? Quello più importante secondo me è il messaggio contro il pregiudizio.
Cosa significa per te partecipare alla 60ª edizione dello Zecchino d'Oro? Significa molto sia dal punto di vista umano che professionale. Credo sia un'edizione veramente speciale legata ad un traguardo straordinario: sessant'anni di trasmissione!
C'è una canzone dello Zecchino d'Oro alla quale sei legato? Non saprei dirne una in particolare, ci sono piuttosto tante canzoni che per un motivo o per l'altro evocano in me ricordi ed emozioni molto belli.
Un incoraggiamento per i piccoli interpreti: Siate voi stessi!

Le sue canzoni