Caricamento
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

La torta di pere e cioccolato

Descrizione

Questa è la storia di una bambina a cui ne capitano di tutti colori. La mattina a scuola il suo compagno di banco Gianfranco le mette una puntina sulla sedia, lei urla e viene sgridata dalla maestra. Nel pomeriggio ai giardini il suo amico Edoardo fa scoppiare un petardo spaventando un cane bassotto, che rincorre la nostra protagonista mordendola. Arrivata a casa poi fa un mucchio di compiti, che invece non dovevano essere fatti e avrebbe potuto divertirsi invece di stare sui libri.
Una giornata veramente storta. Ma ogni volta che accadeva qualcosa lei pensava che non le importava niente, la giornata sarebbe tornata perfetta mangiando la famosa torta di pere e cioccolata fatta dalla sua mamma.

Testo

Il mio compagno di banco
Che si chiama Gianfranco
Sulla mia sedia questa mattina
Ha messo una puntina,
E quando mi sono seduta...
Ahi! Ho tirato un acuto
Ed il maestro si è tanto arrabbiato
E così mi ha interrogato,
Ma ditemi voi se è possibile che
La colpa di tutto la danno a me!

Ma cosa me ne importa, se mamma ha preparato
La sua famosa torta di pere e cioccolato,
Ma cosa me ne importa, mi basterà una fetta
E una giornata storta ritornerà perfetta.
E una giornata storta
Ritornerà perfetta!

Nel pomeriggio ai giardini
C'erano tanti bambini
E c'era pure il mio amico Edoardo
Che ha fatto scoppiare un petardo,
E così con quel botto
Ha spaventato un bassotto,
Indovinate chi è che ha rincorso,
Alla fine mi ha dato anche un morso.
Ma ditemi voi se è possibile che
La colpa di tutto la danno a me!

Ma cosa me ne importa, se mamma ha preparato
La sua famosa torta di pere e cioccolato,
Ma cosa me ne importa, mi basterà una fetta
E una giornata storta ritornerà perfetta.
Ma cosa me ne importa, se mamma ha preparato
La sua famosa torta di pere e cioccolato,
Ma cosa me ne importa, mi basterà una fetta
E una giornata storta ritornerà perfetta.
E una giornata storta
Ritornerà perfetta!

Ho studiato la storia, quattro poesie a memoria,
Un po' di scienze e di geografia
Ho fatto l'Andalusia,
Poi il diario ho guardato, uffa... avevo sbagliato
Compiti, no non ne avevo da fare
Potevo andar fuori a giocare,
Ma questa volta mi sa proprio che
La colpa di tutto la do solo a me.

Ma cosa me ne importa, se mamma ha preparato
La sua famosa torta di pere e cioccolato,
Ma cosa me ne importa, mi basterà una fetta
E una giornata storta ritornerà perfetta.

Non si canta a bocca piena!

Mhmh, mhmh, mhmmhmh
Mhmh, mhmh, mhmmhmh
Ma cosa me ne importa, mi basterà una fetta
E una giornata storta ritornerà perfetta.

Insomma! Non si canta a bocca piena!

Mhmh, mhmh, mhmmhmh
Mhmh, mhmh, mhmmhmh
Ma cosa me ne importa, mi basterà una fetta
E una giornata storta ritornerà perfetta.
E una giornata storta
Ritornerà perfetta...
Ritornerà perfetta!

leggi tutto

Video Correlati