Caricamento
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Un bambino terribile

Descrizione

Tutti dicono che sono un bambino terribile, ma io sono solamente vivace e curioso. Faccio mille domande alla mamma, guardo i cartoni alla televisione, salto di qua e di là, apro i cassetti, vesto moderno, metto il gel e gli occhiali da sole. Le mie maestre dicono che sono una peste perché  non sto mai fermo durante le lezioni. Ma chissà perché ? Sarà colpa del rock? Sì, è la musica rock, appena la sento mi metto a ballare e nessuno riesce a fermarmi. Fra tutti quanti però, c'è qualcuno che mi difende: è la mia nonna che racconta sempre che il mio papà era proprio uguale a me: dischi e cassette di musica rock.

Testo

Sono un bambino lo vedi anche tu
E certe cose non mi vanno giù!
Sono di mamma la disperazione,
Ma forse è questione di generazione.
Forse è questione di generazione.
Per cominciare mi sento già grande,
Voglio sapere, faccio domande,
Dicono tutti che sono curioso
Troppo tremendo per la mia età.
Certo che guardo la televisione
E che mi piacciono tanto i cartoni,
Ma c'è  una cosa davvero speciale
Quella m'incanta! È la musica rock!
La musica rock, la musica rock,
La musica rock...
Non hanno dubbi le mie tre maestre,
Per loro sono una piccola peste:
Se non sto un attimo fermo al mio posto,
Che posso farci è forte di me.
Già dal mattino si vede il buongiorno!
Svuoto i cassetti e mi vesto moderno,
Mi metto il gel e gli occhiali da sole
Come un cantante di musica rock.
Di musica rock, di musica rock,
Di musica rock...
Two, three, four
Sono un bambino terribile
Oh oh oh oh
Sono qualche volta impossibile
Oh oh oh oh
Perché... neach'io lo so perché,
Io non lo so perché 
Ma è quel che dicono di me.
Io non lo so perché;
Sono un bambino terribile,
Oh oh oh oh
Suono coi coperchi e le pentole
Oh oh oh oh
Ma che male c'è!
Ma che male
Sono un bambino terribile!
Sono qualche volta impossibile,
Ma chissà perché ;
Sarà colpa del rock?
Sarà colpa del rock?
Sarà colpa del rock?
Sarà colpa del rock?
Sono un bambino lo vedi anche tu
E certe cose non mi vanno giù!
Sono di mamma la disperazione,
Ma forse è questione di generazione.
Forse è questione di generazione.
No, non lo faccio per fare il ribelle
Sono un bambino e non sto nella pelle;
Sono soltanto un tantino vivace,
E se una cosa mi piace, mi piace.
Ma per fortuna ho una nonna geniale
Che mi difende è naturale:
Dice che in fondo papà era uguale,
Dischi e cassette di musica rock.
Di musica rock, di musica rock,
Di musica rock...
Two, three, four
Sono un bambino terribile
Oh oh oh oh
Sono qualche volta impossibile
Oh oh oh oh
Perché... neanch'io lo so perché,
Io non lo so perché 
Ma è quel che dicono di me.
Io non lo so perché
Sono un bambino terribile,
Oh oh oh oh
Suono coi coperchi e le pentole
Oh oh oh oh
Ma che male c'è!
Ma che male
Sono un bambino terribile
Sono qualche volta impossibile
Ma che male c'è!
Sarà colpa del rock?
Sarà colpa del rock?
Sarà colpa del rock

info_outline
Zecchino d'Oro
Zecchino d'Argento Canzoni Italiane
G d'Oro "Sorella Letizia"
Interprete / Mattia Pisanu