Caricamento
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Do i numeri

Videoclip

Descrizione

Forse è una malattia, o forse la passione per la matematica, ma questo bambino dà i numeri ogni momento, dalla mattina alla sera. Conta quando si sveglia, conta quando dorme, conta sempre anche a scuola. Discende dai sumeri che hanno inventato i numeri? O forse dagli indiani che hanno inventato lo zero? O magari dagli egiziani che disegnavano i numeri con gli animali. Un gioco divertente che porta a scoprire che il mondo intorno è pieno di numeri.

Testo

Uno, nove, cinque, nove,
Settecento, dieci, sei
Sette, sei, quarantaquattro,
Uno, nove, sei, tre
Cinque, sette, sessantuno,
Tre, due, uno...

Mi sveglio la mattina e non lo so perché
Nella mia testa gira
Sette, cinque, nove, tre,
Mi alzo e vado a scuola                   Duecentoventisei
È questo quel che trovo sempre nei pensieri miei!
Do i numeri di giorno, do i numeri di sera
D'estate, poi d'inverno
In autunno e in primavera,
Nemmeno il mio dottore sa dirmi che cos'ho
Ma un grande luminare mi ha spiegato che però...
Che però?

Il primo a dare i numeri è stato un sumero,
Ma è solo con gli indiani che poi nasce lo zero,
Chi usava l'alfabeto era greco o latino,
Un maya dava i numeri con punto e trattino.
Invece un eschimese, anche se non ci credi
Fa i conti con le dita delle mani e dei piedi,
E l'abaco che usiamo a scuola ogni mattina
Migliaia di anni fa lo adoperavano in Cina.
La la la la la la la

La mamma preoccupata da questa mia mania ha detto:
"Forse un viaggio è la giusta terapia"
E mi ha portato a Londra ma da quel giorno lì
Non faccio che ripetere
One, zero, two, four, three!

Do i numeri di notte e passo le mie ore
Contando mille pecore
Ma pure ogni pastore,
L'ho detto alla maestra che mi ha spiegato che
Neppure il buon Pitagora contava quanto me!

Sette                   Come i giorni
Quattro                   Come le stagioni,
Nove                   Come tre per tre
Due                   Come quando siamo io più te!

Il primo a dare i numeri è stato un sumero,
Ma è solo con gli indiani che poi nasce lo zero,
Chi usava l'alfabeto era greco o latino
Un maya dava i numeri con punto e trattino.
Scommetto non sapevi che un'antica egiziana
Per dire centomila disegnava una rana,
Con la calcolatrice tutti noi meno male
Adesso diamo i numeri però in digitale.

Uno                   Come il sole
Dieci                   Come un gran bel voto, mille
Lo vedete che adesso date i numeri
Adesso diamo i numeri
Adesso date i numeri insieme a me.

Il primo a dare i numeri è stato un sumero,
Ma è solo con gli indiani che poi nasce lo zero,
Con la calcolatrice tutti noi meno male
Adesso diamo i numeri però in digitale.
Adesso diamo i numeri però in digitale.
Adesso diamo i numeri...
Però in digitale!

leggi tutto
share
Condividi