Caricamento
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Il cielo di Beirut

Titolo originale: Beyrouth (Libano)

Descrizione

È un cielo speciale quello che una bambina descrive a Beirut, la capitale del Libano. È un cielo tutto blu che la pace ha colorato di sogni. Giro con tre lingue in tasca, per dire a tutti "libertà" e cullo nel mio cuore, la speranza che tutti i ladri dell'infanzia fuggano da qua.
Il mio gelato ha il gusto unico della libertà e lo assaggio sotto il cielo di Beirut, che regala, con il suo blu, il grande sogno della pace e della libertà.

Testo

Il mio carillon è un minareto
E la mia sveglia è una campana
E la mia scuola ha una collana
Di fiori viola e di lillà
E giro con tre lingue in tasca
Per dire a tutti "libertà"

E va, il vento va,
La pace tingerà
Di sogni tutto il blu
Del cielo di Beirut.

La mia domenica è una piazza
Piena di sole e di bambini
Per far fuggire i pensierini
Ognuno il suo gelato avrà
Il mio ha un sapore un po'speciale
Ha il gusto della libertà

E va, il vento va,
La pace tingerà
Di sogni tutto il blu
Del cielo di Beirut.

Io sono solo una bambina
Ma nel mio cuore ho una speranza
Che tutti i ladri dell'infanzia
Per sempre fuggano da qua
E giro con tre lingue in tasca
Per dir: "Buongiorno" in libertà.

Fi Rihlati l mouthira
Fi 'awdati l kabira
Bayroutou zawraki
Bayroutou marfaï
E va, il vento va,
La pace tingerà
Di sogni tutto il blu
Del cielo di Beirut.

leggi tutto
info_outline
Zecchino d'Argento Canzoni Straniere
share
Condividi