Caricamento
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Il corsaro nero nero

Testo

«C'era un vascello nero, nero, nero
Con un corsaro nero, nero come il carbon - bon!»

Era un corsaro nero, nero
Con l'occhio nero e fiero,
Aveva i baffi neri, neri
Ed i pensieri neri come il carbon - bon!

Aveva i denti neri, neri
Mangiava liquirizia,
Le unghie nere di sporcizia
Molta pigrizia, niente niente sapon - pon!

Aveva un gatto nero, nero
Che si chiamava «Mister Mistero»,
La sua bandiera nera, nera
Nella bufera era nera di più!

Era più nero del catrame,
Nero più della fame...
Ciglia aggrottate, sguardo torvo
Sembrava un corvo nero come il carbon -
bon!

Era un bravo ragazzo
Era un bravo ragazzo
Era un bravo ragazzo...
Ma nero come il carbon - bon!

Orchestra

Sopra la spalla nera, nera
Pensate un po' chi c'era?
Con gli occhi neri da sciacallo
Un pappagallo nero come il carbon - bon!

Giocava ai dadi verso sera
Gli andava nera, sempre più nera...
Rimasto senza più dobloni
Solo i bottoni poteva giocar!

Allor barava e li sfidava
Con l'occhio da sparviero,
Ma gli facevano davvero
Quell'occhio nero - nero come il carbon - bon!

Era un bravo ragazzo
Era un bravo ragazzo
Era un bravo ragazzo
Ma nero come il carbon - bon!

leggi tutto
info_outline
Interprete / Gabriele Silvestri
Musica / Sandro Tuminelli
share
Condividi