Caricamento
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

La guerra dei mutandoni

Descrizione

Il marchese di Belmonte è arrabbiato col visconte di Champignon perché quest'ultimo stende i suoi mutandoni in modo da offuscare il tramonto.
"Se vuoi vedere il tramonto, vai sulla torre" gli risponde il visconte e nessuno vuole cedere.
Si schierano gli eserciti, pronti alla guerra, quando un soldato si ribella e invita tutti a giocare a rubabandiera, proprio con i mutandoni, stesi al sole, del visconte.
"Eh no, la guerra proprio no, tutti alla fine perdono, tutti alla fine piangono".
E così tutti i soldati si oppongono al visconte e al marchese con un grande "No!" alla guerra dei "mutandoni".

Testo

Guidobaldo dei Baldoni, il marchese di Belmonte,
È arrabbiato col visconte Passepartout de Champignon.
I suoi panni ad asciugare gli nascondono il tramonto
"Non sopporto questo affronto!" Il marchese manda a dir.
"Non sopporto questo affronto!" Il marchese manda a dir.

Ma il visconte a lui risponde: "Stenderò quando mi pare
Se il tramonto vuoi guardare sulla torre puoi andar!"
Nessun cede e allora è guerra, i due eserciti schierati
Ma ad un tratto fra i soldati una voce salta su:

Eh no, eh no!
La guerra proprio no!      Bisogna dire no!
Tutti alla fine perdono,      Bisogna dire no!
Tutti alla fine piangono
Eh no, eh no!
La guerra proprio no!
Bisogna che nel mondo si impari a dire no!
Bisogna che nel mondo si impari a dire no!

Eh no, eh no!
Bisogna dire no!
Eh no, eh no!
Bisogna dire no!

Mentre noi ci busseremo con i pugni e gli spintoni
Lui non sposta i mutandoni, l'altro non fa un passo in più.
Ed allora ogni soldato giocherà a rubabandiera
Così ognuno questa sera dai suoi cari tornerà.
Così ognuno questa sera dai suoi cari tornerà.

Il marchese è qua stupito, stupefatto è là il visconte
Nella piana di Belmonte questa guerra non si fa.
Danno ordini arrabbiati con tamburi e con fanfare
Ma son lì tutti a giocare e la guerra non si fa!

Eh no, eh no!
La guerra proprio no!      Bisogna dire no!
Tutti alla fine perdono,      Bisogna dire no!
Tutti alla fine piangono
Eh no, eh no!
La guerra proprio no.
Bisogna che nel mondo si impari a dire no!
Bisogna che nel mondo si impari a dire no!

Eh no, eh no!
La guerra proprio no!       Bisogna dire no!
Tutti alla fine perdono,       Bisogna dire no!
Tutti alla fine piangono
Eh no, eh no!
La guerra proprio no!
Bisogna che nel mondo si impari a dire no!
Bisogna che nel mondo si impari a dire no!

Eh no, eh no! Bisogna dire no!
Eh no, eh no! Bisogna dire no!

leggi tutto
share
Condividi