Caricamento
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Se voglio

Titolo originale: Sõit pilvelaeval (Estonia)

Descrizione

La piccola protagonista di questa canzone ha un'innata voglia di viaggiare: in tutto il mondo, per vedere le cose più belle e più strane. Dall'Australia alla Cina, dal Polo Nord al Polo Sud, dalla savana africana fino in Italia: certo, basta avere il permesso del papà per comprare il biglietto del treno!

Testo

Se voglio, decido prestissimo
Faccio su la valigia e in un attimo
Ecco che mi perdete di vista!
Vado a fare l'allegro turista!
Mi gusto un gelato nell'Artico,
Coi pinguini poi gioco in Antartico,
In Australia ci andrò di sicuro
Per saltare con qualche canguro.

Trallarallà - trallarallà
Se voglio, andrò dove voglio.
Trallarallà - trallarallà
Se voglio, farò quel che voglio.

Mi scelgo giù in Africa un angolo
E misuro, sfidando il pericolo,
La proboscide dell'elefante
Ed il corno del rinoceronte.
Delle Alpi vedrò i monti candidi
In Egitto le grandi piramidi
Tulipani e mulini in Olanda
Ed in Cina il rarissimo panda.

Trallarallà - trallarallà
Se voglio, andrò dove voglio.
Trallarallà - trallarallà
Se voglio, farò quel che voglio!

Kui tahan, siis olen Austraalias
Või käin Jaapanis kirsipuid maalimas.
Aasta pärast ehk tudun ma õrnalt
Baikateki all Baikali kõrval.
Ma tean, et kord suvitan Siberis,
Ujun konna ma toredas Tiberis.
Peagi Roomas loon Peetruse platsil
Ehk ka paavstile endale patsi.

Lal-la-lal-laa, lal-la-lal-laa,
Kui tahan, siis saan, kuhu tahan.
Lal-la-lal-laa, lal-la-lal-laa,
Kui tahan, siis saan, mida tahan.

A Roma poi voglio risiedere
E un bel tuffo farò dentro il Tevere.
Vedrò il Papa a meno di un metro
Nel bel mezzo di Piazza San Pietro.
Farò questo ed altro se il mio papà
Il permesso di andare in città mi dà
Perché, no, non si può fare a meno
Di comprare il biglietto del treno...

Trallarallà - trallarallà
Se voglio, andrò dove voglio.
Trallarallà - trallarallà
Se voglio, farò quel che voglio!
Trallallallarallà
Trallallallarallà
Lallà!

leggi tutto
info_outline
Zecchino d'Argento Canzoni Straniere
Interprete / Liisi Koikson
Testo / Leelo Tungal
Traduzione / Sandro Tuminelli
Musica / Valter Ojakäär
share
Condividi