Caricamento
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Signor Metèo

Descrizione

La canzone descrive il dialogo tra una classe di 40 bambini ed un ipotetico Signor Metèo a cui loro rivolgono domande sulle previsioni del tempo e chiedono favori. Desiderano sapere quando torna a brillare il sole perché fuori piove e vogliono uscire a giocare. Lo pregano di intercedere presso gli angeli e, con la sua bacchetta magica, spazzare via le nuvole e la pioggia, calmare le acque del mare e far riapparire il sole, per rendere possibile il bel sogno di fare una gita tutti insieme.

Testo

Scusi signor Metèo

Attento bambino stai sbagliando l'accento, mi chiamo
Signor Mèteo
Ma a me piace tanto Metèo

Signor Metèo... tu che sei amico delle nuvole
Signor Metèo... tu che sei figlio del satellite
Vorrei sapere quando torna il sole
Dovrei partire in gita verso il mare
Ma intanto fuori piove... la pioggia non la smette più
Signor Metèo... ti prego... dai... pensaci tu

Signor Metèo... tu che sei più vicino al cielo
Signor Metèo... tu che puoi parlare agli angeli
Siamo in quaranta e in più c'è la maestra
Col naso tutti contro la finestra
Ma intanto fuori piove... la pioggia cade sempre più
Signor Metèo... ti prego dai... aiutami tu

Cerca il sistema di accendere il sole più caldo che c'è
Signor Metèo per favor quaranta sogni non spazzar via
Tu che lo puoi dacci un mare di sole e poesia

Signor Metèo ti prego porta via le nuvole
Signor Metèo tu che sei amico del satellite
La gita in barca non si fa di certo
Perché lo sai che il mare è mosso e aperto
Come si fa se piove, il mare non si calma più
Signor Metèo ti prego... dai... aiutami tu

Oh signor Mèteo... facciamo finta che è una favola
Oh signor Mèteo... ci vuole la bacchetta magica
Dai fai sparire le correnti e i venti
Tu puoi farci felici e contenti
Ma intanto fuori piove... la pioggia non la smette più
Signor Metèo ti prego dai... pensaci tu

Ah... Signor Metèo, dimenticavo...
Guardi che partiamo sabato mattina col pullman... alle sei.

leggi tutto
info_outline
Interprete / Sebastiano Di Maria
Musica / Toto Cutugno
share
Condividi