Caricamento
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Un corsaro piccolissimo

Descrizione

Uno dei giochi preferiti dei bambini è, da sempre, quello di volare con la fantasia e fare finta di essere già grandi, magari protagonisti di chissà quali avventure. Questo bambino, invece, vorrebbe sì essere un corsaro, ma piccolissimo, dentro la sua leggerissima barchetta di carta a fiori; chissà che non gli capiti, per gioco, di avere una ciurma piccolissima e di combattere con Peter Pan.

Testo

No, non voglio più giocare
Col trenino presuntuoso:
La goletta voglio avere
Come il bel Corsaro Nero!

Sarò un corsaro piccolissimo
Su una barchetta piccolissima,
Tutta di carta fiorata,
Così leggera come i petali d'un fior...
Sarò un corsaro piccolissimo
Con una flotta di libellule,
Navi di velo sottile,
Tutte librate verso i pascoli del ciel...

Inseguirò e poi imprigionerò
Un governatore piccolissimo:
Forse, in un castello piccolissimo,
Sempre giocando lo rinchiuderò.

Sarò un corsaro piccolissimo,
Con una ciurma piccolissima:
Sopra tre gusci di noce
Sempre duellando col mio caro Peter Pan!

Inseguirò e poi imprigionerò
Un governatore piccolissimo:
Forse, in un castello piccolissimo,
Sempre giocando lo rinchiuderò.

Sarò un corsaro piccolissimo,
Con una ciurma piccolissima:
Sopra tre gusci di noce
Sempre duellando col mio caro
Peter Pan!

leggi tutto
info_outline
Interprete / Luciano Chiccoli
Testo / Andrea Cason
Musica / W. Borghini
share
Condividi