Caricamento
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Una stellina legata col filo

Descrizione

Quando si gioca con un palloncino a volte capita che il filo si rompa e questo voli in cielo, tanto più se è a forma di stella: il bambino ora è dispiaciuto, ci ha giocato troppo ed ora quella bella stella con il suo nome sopra è lassù, nel cielo, con tutti gli altri palloncini persi dai bambini; chissà se prima o poi, in qualche modo, tornerà giù.

Testo

Dov'è andata la stellina,
Che rideva in cima al filo?
L'han chiamata i palloncini
Ammiccando tra le nubi...

Me l'aveva legata sul polso,
Ho giocato e il filo s'è sciolto:
Ora sale nel cielo turchino
Giocherà con un altro bambino...

No, non posso chiederne un'altra,
Era mia, c'era scritto il mio nome:
Potrà darsi, però non so come,
Che dal cielo la buttino giù.

È una stellina senza pretese,
Schizzata via da un presepe di carta:
Se vien la pioggia perde le punte,
Così bruttina nessuno la vorrà...

Me l'aveva legata sul polso,
Ho giocato e il filo s'è sciolto:
Ora è sola nel cielo turchino,
Giocherà con un altro bambino.

È una stellina senza pretese,
Schizzata via da un presepe di carta:
Se vien la pioggia perde le punte,
Così bruttina nessuno la vorrà...

Me l'aveva legata sul polso,
Ho giocato e il filo s'è sciolto:
Ora è sola nel cielo turchino,
Giocherà con un altro bambino,
Giocherà con un altro bambino,
Giocherà con un altro bambino.

leggi tutto
info_outline
Interprete / Fulvio Nativo
Testo / Andrea Cason
Musica / Dario Matejčić
share
Condividi