Caricamento
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Come i pesci, gli elefanti e le tigri

Ascolta il brano su:

Ascolta su itunes
Ascolta su  spotify
Ascolta su  google play
Ascolta su  amazon

“Come i pesci, gli elefanti e le tigri”

La prima hit estiva del Piccolo Coro dell’Antoniano diretto da Sabrina Simoni.

Il brano nasce da un percorso iniziato qualche anno fa, quando l’Antoniano ha deciso di riposizionare il proprio Coro all’interno della scena musicale italiana, valorizzandone l’impronta contemporanea attraverso contaminazioni musicali e collaborazioni con artisti di diversa formazione e provenienza tra cui Francesca Michielin, Ghemon, Gio Evan, Claver Gold, Frankie HI-NRG mc, Petra Magoni, LaSabri.

Con Lo Stato Sociale il Coro ha duettato nel 2018 sul palco del teatro Ariston a Sanremo, palco che aveva già toccato l’anno precedente, su invito di Carlo Conti (Direttore Artistico dello Zecchino d’Oro), cantando un medley di indimenticabili successi del proprio repertorio. Da qui alla collaborazione con Calcutta il passo è stato breve: lo scorso febbraio, in occasione del suo concerto bolognese, il Piccolo Coro ha interpretato un’originale versione del brano “Oroscopo”.

Conquisterà il pubblico italiano di tutte le generazioni ?

Speriamo di si perché è una canzone d’autore che amalgama le sonorità più contemporanee e attuali del pop italiano e le incantevoli voci del Coro dell’Antoniano. Una proposta musicalmente trasversale che speriamo accompagni quest’estate 2019.

L’uscita del brano – le cui parti corali sono state arrangiate da Peppe Vessicchio – è accompagnata dal  videoclip, girato dalla factory creativa del centro di produzione dell’Antoniano in collaborazione con la FilmCommission Bologna. In una città che riprende le atmosfere oniriche del brano, i bambini sono le presenze sveglie e vibranti che danno voce allo slancio e al desiderio di due ventenni di andare oltre, dov’è sogno, dov’è pace… Sono la proiezione di chi ha ancora la capacità di sentire le proprie ali per “saltare dalla finestra e volare fino all’ultima stella”. 

Il brano è distribuito da Sony Music. I proventi di questo brano – come di tutte le attività del Coro dell’Antoniano –  concorrono a sviluppare progetti che alimentano la missione di Antoniano: accogliere le persone in difficoltà e renderle autonome nel loro percorso di vita.

“Come i pesci, gli elefanti e le tigri”

Vorrei spegnere la luce e non avere più paura del buio
Saltare dalla finestra e,
E volare fino all’ultima stella
Sopra i tetti sopra le case in picchiata accarezzare il mare
E sentire che tutto intorno, tutto intorno sia solo pace

E questa notte dorme già
Come i pesci, gli elefanti e le tigri

Come le nuvole bianche nel cielo andiamo avanti senza fare rumore
Ma con la vita, con la vita nel cuore
Come i pesci, gli elefanti e le tigri
Andiamo avanti senza fare rumore.

Vorrei prendere la rincorsa e arrivare in cima alla collina
Dove il mondo mi parla, dove spunta la mattina
Ma abbiamo ancora dei sogni prima che ci svegli il sole

E questa notte dorme già
Come i pesci gli elefanti e le tigri
Come le nuvole bianche nel cielo
Andiamo avanti senza fare rumore ma con la vita,
Con la vita nel cuore
Come i pesci, gli elefanti e le tigri
Andiamo avanti senza fare rumore
OH OH OH……
E questa notte dorme già
Come i pesci, gli elefanti e le tigri
Come le nuvole bianche nel cielo
Andiamo avanti senza fare rumore ma con la vita,
E questa notte dorme già
Come i pesci, gli elefanti e le tigri
Come le nuvole bianche nel cielo andiamo avanti senza fare rumore
Ma con la vita, con la vita nel cuore…

Il Piccolo Coro "Mariele Ventre"
dell'Antoniano