Caricamento
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.
Pubblicato il: 30 luglio 2019

MissZ, un videoclip con la vita nel cuore!

MissZ, un videoclip con la vita nel cuore!

Il racconto, il coraggio, una canzone…

Bologna di notte ha un’atmosfera magica. Camminando per le sue strade vuote, sembra di percepire i sogni sospesi delle vite che ogni giorno la attraversano. Tra le torri, i vicoli antichi, i ponti e i palazzoni delle periferie si può sentire viva la speranza di chi resta a osservare le stelle, come si faceva da bambini.
Catturare tutto questo attraverso una telecamera è difficile, quasi impossibile.

Eppure abbiamo voluto tentare. Abbiamo scelto di raccontare in un videoclip una determinata sensazione, che sta esattamente al centro della nuova canzone del Coro dell’Antoniano “Come i pesci, gli elefanti e le tigri”. Una hit estiva, per noi una vera e propria avventura che stiamo continuando a vivere. Allora abbiamo scelto di raccontare il coraggio di sognare per vincere la paura. Il coraggio di andare avanti con la vita nel cuore: l’unica via per superare il buio della notte, incontro al mattino.

Il videoclip di “Come i pesci, gli elefanti e le tigri”

E allora con due ragazzi di Bologna e una troupe pronta a tutto, abbiamo invaso le strade della città di notte. E dall’Antoniano, lungo un percorso ben definito, in due serate abbiamo riascoltato quella canzone centinaia di volte, quando nessuno tranne noi ne contemplava l’esistenza. E io, MissZ ero lì per seguire questa avventura che per tutti ha avuto i tratti del sogno.

Abbiamo vissuto ogni istante trattenendo nel cuore la speranza che le cose andassero per il verso giusto, che tutto filasse come l’avevamo immaginato. E in tantissimi si sono avvicinati, incuriositi dalle luci piazzate sul crescentone di Piazza Maggiore, ma il brano era ancora segreto così nessuno di noi ha potuto rivelare dettagli di quelle riprese.

Quando la canzone è uscita su tutte le piattaforme digitali, nella notte tra il 30 e il 31 maggio 2019, è stato per tutti noi un momento davvero emozionante. In tanti ci hanno scritto da subito per complimentarsi per il coraggio – parola che ricorre spesso – di questo sogno – altra parola che torna. E allora l’uscita del videoclip il 1 giugno sul canale YouTube dell’Antoniano ha rappresentato qualcosa di più.

Il backstage… con la vita nel cuore!

Abbiamo visto concretizzarsi il frutto del lavoro di una squadra. E  come nello sport, una vera squadra si misura davvero con le sfide solo quanto c’è unione d’intenti e una buona dose di amicizia. Quella non manca mai in Antoniano. Così per due giorni Bologna si è trasformata in una casa a cielo aperto, la nostra, e abbiamo immaginato fosse abitata dai bimbi del Piccolo Coro che potessero cantare persino dai manifesti.

Ovviamente con i bimbi abbiamo girato in Studio Tv qualche giorno dopo e loro si sono divertiti moltissimo. Abbiamo ballato, cantato, saltato insieme a loro, il tutto su greenscreen in modo da poter poi lavorare le immagini in post-produzione e inserirle nei manifesti animati.

La cosa bella di tutte queste ore di lavoro è stata questa: oltre alla smisurata concentrazione che ognuno ha mantenuto per il proprio ruolo specifico, non è mai mancata la capacità di divertirsi insieme. “La vita nel cuore”, così l’abbiamo chiamata, proprio come nel testo della canzone. E resterà così nei ricordi di tutti e nella memoria di quelle strade.

Un augurio…

Per questo quando il video è stato pubblicato, ovvero reso accessibile al pubblico, quello che abbiamo provato è stato qualcosa di unico: il videoclip del primo brano estivo del Piccolo Coro era finalmente realtà.
La commozione era dettata anche dal fatto che il canale YouTube dell’Antoniano è un canale davvero molto seguito. Ha da poco superato il milione di iscritti (proprio il milione!) e a breve supererà il miliardo di visualizzazioni. Insomma la sfida era di quelle davvero importanti.

Però insieme ce l’abbiamo fatta e siamo contenti. Che è la cosa importante, no?

Come avrete notato ci sono alcune parole ricorrenti in questo racconto: coraggio, sogno, cuore. E io MissZ voglio lasciarvi con un augurio, in attesa di ritrovarci a settembre, più vicini ad un’altra avventura.
Abbiate il coraggio di sognare con il cuore. Come abbiamo fatto noi.

#èlamusicachevince

MissZ Zecchino d'Oro

 

 

 

 

 

 

share
Condividi