Caricamento
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Carlo Magno

Testo

Si chiama Carlo Magno:
È infatti un grande re;
Però non passa il segno
Del metro e ventitrè.

Sta fermo sulle gambe
Con forza e dignità,
Ma il fiato delle trombe
Fa volare Sua Maestà...

Novantanove trombe suonano di qua,
Novantanove trombe rispondono di là!
Novantanove squilli
Acuti come spilli
Tarattattattattà
Vola vola Sua Maestà.

Vola vola Sua Maestà.

In cima al suo cavallo
Re Carlo è un grande re,
Ma quando scende a terra
Non si sa più dov'è...

E per tenerlo in sella
Qualche minuto in più
Ci vuole un po' di colla
Altrimenti casca giù.

Novantanove trombe suonano di qua,
Novantanove trombe rispondono di là!
Novantanove squilli
Acuti come spilli
Tarattattattattà
Vola vola Sua Maestà.

Vola vola Sua Maestà.

Il re d'un altro regno
Un giorno dichiarò
La guerra a Carlo Magno
Ma per un «qui pro quo».

Volendo salutarlo
Da Carlo Magno andò:
Si mosse ad incontrarlo...
Non lo vide ed inciampò.

Novantanove trombe suonano di qua,
Novantanove trombe rispondono di là!
Novantanove squilli
Acuti come spilli
Tarattattattattà
Vola vola Sua Maestà.

Appena arriva lui
Suoniamo pure noi
Per dare a Carlo Magno
Un po' d'autorità:
Novantanove squilli
Acuti come spilli...
Tarattattattattà
Salutiamo Sua Maestà.

Salutiamo Sua Maestà
Salutiamo Sua Maestà!

Sua Maestà!

leggi tutto
info_outline
share
Condividi