Caricamento
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

La bella topolina

Descrizione

Non sempre la fortuna è sempre dalla tua parte e la bella topolina protagonista di questa canzone... lo impara a sue spese! Dopo aver trovato una moneta d'oro in cantina, vorrebbe sposarsi ma nessuno è di suo gradimento: alla fine sceglie un gatto... ahimè!

Testo

La bella topolina 
Scorrazzando la mattina
Trovò una monetina
Tutta d'or.
Recatasi al mercato
Comperò il più bel vestito
E, in ghingheri, al balcone
Si affacciò.

Galanti, quei passanti!
Ma i cani e gli asinelli
Non eran tanto belli,
E li sdegnò.
Voleva un buon partito
Da prender per marito,
E, infine, scelse un gatto
E lo sposò.

Guardando topolina
Venne al gatto l'acquolina,
Così, per colazione
La mangiò.
Di quella sua sposina
Così bella... poverina!
Soltanto la codina
Gli restò.

Recatasi al mercato
Comperò il più bel vestito
E, in ghingheri, al balcone
Si affacciò.

Galanti, quei passanti!
Ma i cani e gli asinelli
Non eran tanto belli,
E li sdegnò.
Voleva un buon partito
Da prender per marito,
E, infine, scelse un gatto
E lo sposò.

Guardando topolina
Venne al gatto l’acquolina,
Così, per colazione
La mangiò.
Di quella sua sposina
Così bella… poverina!
Soltanto la codina
Gli restò.

Di quella sua sposina
Così bella… poverina!
Soltanto la codina
Gli restò.

leggi tutto
info_outline
Testo / Tommaso Columbo
Musica / Tommaso Columbo
share
Condividi