Caricamento
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Il torrone

Descrizione

Non solo i bimbi si alzano di notte per rubare i dolci: quando questa bimba si alza per mangiarsi un po' di torrone, sperando di non svegliare nessuno, trova il papà già intento a fare lo stesso! Non basta diventare improvvisamente complici, purtroppo, perché mamma li conosce troppo bene e li coglie sul fatto: finisce per mangiarsi lei il torrone e papà e bimba rimangono, per punizione, a bocca asciutta!

Testo

Stanotte a mezzanotte
Piano, piano sono andata
In cucina per rubare
Il torrone avanzato.
Quando ad un tratto
Ho inteso un rumore...
Per veder chi era
Girai l'interruttore...

Era papà-à-à
Era papà-à-à
Che in pigiama
Mangiava il torrone.
Era papà-à-à
Era papà-à-à
Che in pigiama
Mangiava il torron.

Allora gli ho detto
Di darmene un pezzo
E lui buono buono
Me ne ha dato mezzo.
Ma mentre stavamo
Felici a mangiare
Arriva la mamma
E si mette a gridare:

«Eccovi qua-a-a
Eccovi qua-a-a
Vi ho pescati
A mangiare il torrone!
Ora vi dò-ò-ò
Ora vi dò-ò-ò
Per punizione
Una bella lezion!».

E così dicendo
Con gran decisione
La mamma ridendo
Ci tolse il torrone.
Poi disse: «Andate
E senza fiatare,
Così imparerete
Il torrone a rubare!».

Finì così-ì-ì
Finì così-ì-ì
Che la mamma
Mangiò il torrone;
Finì così-ì-ì
Finì così-ì-ì
Che a bocca asciutta
Andammo a dormir.

Che a bocca asciutta
Andammo a dormir,
Che a bocca asciutta
Andammo a dormir.

leggi tutto
info_outline
Interprete / Lauretta Artom
Testo / Porta
Musica / Galliano Baldoni
share
Condividi