Caricamento
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

L'orologio del nonno

Descrizione

Quel vecchio orologio che sta in casa non è solo un oggetto antico: ricorda infatti ai piccoli bambini la storia del nonno, il proprietario dell'orologio, e di come con la sua divisa, la sciabola ed i grossi baffi si presentò a cavallo per conquistare la nonna. Anche se all'inizio non era del tutto convinta, alla fine tra i due sbocciò l'amore ed ancora oggi questa storia rivive nei cucù dell'orologio.

Testo

Il nonnino sui vent'anni
Era un baldo uffiziale
Coi mustacchi a rubacuore
E il pesante sciabolon.
Lancia in resta ei partiva
Tintinnando gli speroni
A cavallo di un cavallo
Per la nonna conquistar.
Il buon tempo che passò
Ai nipoti d'oggi dì
L'orologio narra ancor
Con il fischio del cucù...
Cucù cucù cucù!
Ma la nonna, giovinetta,
Resisteva ritrosetta,
Poi cedeva con languore
All'assalto del guerrier!
Quanta passione si celava nel cuor
Pur nella grazia d'un lieve rossor!
Quanto candore nella semplicità
Ed il profumo d'un sogno d'amor.
Tace il nonno e rivede la nonnina sui
vent'anni,
Poi tossicchia e con l'occhietto fa un
astuto risolin.
Eh eh eh eh eh eh eh.
Cucù cucù cucù cucù.

info_outline
Interprete / Maria Grazia Sinatra
Testo / L. Bolchesi
Musica / Bertoz
share
Condividi