Caricamento
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Per un capello in più

Testo

Nel regno Capellonia
Un milione di anni fa
Il Re era tormentato
Da problemi in quantità.

Aveva più di cento
Castelli da abitare...
L'esercito e la flotta
Da mandare in mezzo al mare...
Ma di una cosa sola
Si occupava veramente:
I suoi trenta capelli
A cui teneva enormemente!

Chiamava ogni momento
La serva Caterina

Perché lo pettinasse
Dalla sera alla mattina...
E poi se li contava,
Andava sul balcone
E li mostrava a tutta
La sua popolazione...!
Ma una mattina, che fu che non fu,
Ne trovò uno di più:
Dalla gioia pareva matto,
Tirò la coda al cane e al gatto.
E con la serva Caterinella
Fece un giro di tarantella
La tarantella in su e in giù
Per un capello trovato in più!

Interludio

Nel regno Capellonia
Un milione di anni fa
Il Re era tormentato
Da problemi in quantità.

Nei cento suoi castelli
Non volle più abitare
E non mandò la flotta
Nel mare a navigare...
Perché una cosa sola
Lo occupava veramente:
Curare quel capello
A cui teneva enormemente!

Chiamava ogni momento
La serva Caterina
Perché lo pettinasse
Dalla sera alla mattina...
E poi se lo guardava,
Andava sul balcone
E lo mostrava a tutta
La sua popolazione...!

Ma una mattina, che fu che non fu,
Il capello non c'era più:
Dal dolore pareva matto,
Fuori dal regno il cane e il gatto!
Disse alla serva Caterinella:
Non ballare la tarantella,
La tarantella in su e in giù
Perché il capello non c'era più!

Orchestra

Si disse in tutto il regno:
Il Re vogliam salvare,
Un rapido rimedio
Noi dobbiamo escogitare!

La serva Caterina
Trovò la soluzione:
Gli fece una parrucca
Con la coda di un leone...

E una mattina, che fu che non fu,
Il Re triste non era più:
Dalla gioia pareva matto,
Chiamò nel regno il cane e il gatto...

Disse alla serva Caterinella:
Puoi ballare la tarantella,
La tarantella in su e in giù
Perché io triste non sono più...!

leggi tutto
info_outline
Interprete / Mariano Autuori
Testo / Velia Magno
Musica / Gianni Zilioli
share
Condividi