Caricamento
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Pupazzetti

Descrizione

Quando si cresce è bello, ogni tanto, riprendere in mano le vecchie cose di quando si era bambini: in un vecchio quaderno, comperato appositamente dalla mamma, aveva trovato sfogo la fantasia dei bambini nel disegnare pupazzetti, magari con facce buffe o vestiti strani; anche se non c'è più la spensieratezza di un tempo, sarà facile risvegliare i sogni del proprio cuore guardando quei vecchi ma spontanei disegni.

Testo

Tra le vecchie cose della nostra bella età
Dei quaderni ho ritrovato ancor
Pien di pupazzetti che con dolce ingenuità
Sembrano ripetere al mio cuor:

Siamo i pupazzetti che un bambino disegnò
Sui quaderni nuovi che la mamma gli comprò
Tu non sei felice, più non giochi come allor;
Lacrime e illusioni hai racchiuso nel cuor...

Siamo i pupazzetti della bella gioventù,
Piccoli ricordi che non svaniranno più...
Come un dì, tra i fogli, sol per te vivranno ancor
Tutti i dolci sogni del tuo cuor!

Siamo i pupazzetti che un bambino disegnò
Sui quaderni nuovi che la mamma gli comprò
Tu non sei felice, più non giochi come allor;
Lacrime e illusioni hai racchiuso nel cuor...

Siamo i pupazzetti della bella gioventù,
Piccoli ricordi che non svaniranno più...
Come un dì, tra i fogli, sol per te vivranno ancor
Tutti i dolci sogni del tuo cuor...
Tutti i dolci sogni del tuo cuor!

leggi tutto
info_outline
Interprete / Valerio Rovetta
Testo / Nisa
Musica / Arturo Casadei
share
Condividi