Caricamento
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

11° Zecchino d'Oro

Per la prima volta nella storia dello Zecchino d'Oro, le puntante vengono trasmesse in Eurovisione. Lo spettacolo è seguito, in diretta e in differita, da circa 150 milioni di spettatori in tutto il mondo, un record di audience superato, in quell'anno, soltanto dalla sbarco lunare degli astronauti statunitensi Armstrong e Aldrin nel corso della missione "Apollo 11". In gara ci sono ben due brani più o meno ispirati a questo evento storico: "La luna è matta" e "L’omino della luna". A vincere, alla fine, sarà "Tippy il coniglietto Hippy" cantata da Paolo Lanzini, ma il brano che passa alla storia è "Volevo un gatto nero", interpretato da Vincenza Pastorelli, che anche grazie alla sua traduzione giapponese "Tango del gatto nero", raggiunge una popolarità mondiale mai eguagliata da nessun'altra canzone dello Zecchino d'Oro. Solo nel regno nipponico vende alcuni milioni di dischi.

info_outline

Informazioni
generali

Canzoni
e interpreti

Foto
Gallery