Caricamento
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Il sirtaki di Icaro

Videoclip

Descrizione

Il coinvolgente ritmo del sirtaki narra la storia del piccolo Icaro che voleva giocare col sole, avvicinandosi ai raggi il più possibile grazie a due bellissime ali di cera. Cosa accadde? Le ali si sciolsero ed Icaro precipitò in mare, ma il suo papà si tuffò tra le onde per salvarlo ed insegnargli che si può toccare il cielo anche restando con i piedi per terra.

Testo

Viveva in Grecia, un tempo, un ragazzino
di nome Icaro che per fatalità
rimase prigioniero in un grande labirinto
con Dedalo suo mitico papà.

Non si vedeva nessuna via d'uscita
ma c'era un modo per andarsene da lì:
fuggire via volando e loro ci riuscirono così...

Unendo piume perdute dai gabbiani
si costruirono due grandi ali che
con cera d'alveare fissarono alle spalle
lasciando la prigione dietro sé.

Al figlio disse il babbo preoccupato:
"Se voli troppo in alto, attento, che lassù...
il sole col calore può sciogliere la cera e cadi giù!"

Giù nel mare blu...
Ma Icaro, che era testardo, rispose:

"Solo un pochettino mi avvicino, per giocare un po' col sole
tra i suoi raggi volteggiare, si può fare, che ci vuole?"
Poi puntando dritto al sole su nel cielo se ne andò...

Θα πλησιάσω λίγο μόνο
για να παίξω με τον ήλιο
οι ακτίνες του μ'αρέσουν
και φανταστκή 'ναι η θέα
είμαι αγόρι δυνατό
και ψηλά πετώ στον ουρανό.

Così veloce saliva volando, volando lassù,
Attraversando le nuvole in alto più in alto nel blu.
Ma il sole caldo scioglieva, scioglieva la cera e così,
Perdendo in cielo le ali di schianto nel mare finì...
Ciuff!

C'è chi ha pensato che sia finita male,
ma io so com'è andata e vi racconterò:
tuffandosi suo padre lo prese tra le onde,
poi sulla spiaggia piano lo posò

Il padre disse: "Ma guarda che campione!
Io vorrei tanto non doverti dire più
che a fare lo spaccone infine ci rimetti solo tu!"

Dai! Non farlo più...
E d'ora in poi ricorda sempre che soltanto...

Chi coi piedi a terra sa restare,
molto in alto può volare,
affrontando l'avventura
senz'avere più paura,
lontanissimi orizzonti con le mani toccherà.

Chi coi piedi a terra sa restare,
molto in alto può volare,
affrontando l'avventura
senz'avere più paura,
lontanissimi orizzonti con le mani toccherà.

Icaro e Dedalo mano per mano tornarono su
come aquiloni planando, planando cullati nel blu.
Chissà se ancora nel cielo, nel cielo di Grecia lassù,
volando liberi insieme ripetono sempre...

Chi coi piedi a terra sa restare,
molto in alto può volare,
può volare ancor più su!

Chi coi piedi a terra sa restare,
molto in alto può volare,
può volare ancor più su!

leggi tutto