Caricamento
Questo sito utilizza cookie, anche di profilazione, per offrirti una migliore esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni o per modificare le preferenze sui cookie utilizzati, è possibile consultare la nostra Cookie Policy. Cliccando su “accetto tutti i cookie” acconsenti all’utilizzo dei cookie

35° Zecchino d'Oro

Nell'anno in cui si dichiara, quantomeno sulla carta, la fine dell'apartheid in Sud Africa (il 17 marzo 1992), due sono le canzoni dedicate a questo storico avvenimento: "Né bianco né nero", brano interpretato dalla calabrese Caterina Melina, e "Bimbi felici", eseguita dai sudafricani Lwazi Thembekwayo e Lian Van der Westhuizen – l’uno di origine africana, l’altro appartenente alla discendenza colonica olandese.
Lo Zecchino d’Oro, però, lo vince "Un giallo in una mano", cantata dal trio di ‘ispettori’ Jada Calzavara, Graziano Cugno e Davide Ianniti.
Commovente l'intervento di Padre Marino Rigon, missionario saveriano di Shelabunia in Bangladesh, il quale ha fornito la sua testimonianza sulle drammatiche condizioni di vita dei bambini appartenenti al povero più povero della terra; grazie alla sua presenza si inaugura la tradizione di mostrare, nell’edizione successiva, i risultati dell’iniziativa del Fiore della Solidarietà lanciata nell’anno precedente.

info_outline

Informazioni
generali

Conduzione / Cino Tortorella, Maria Teresa Ruta
Zecchino d'Oro
Zecchino d'Argento Canzoni Italiane
Zecchino d'Argento Canzoni Straniere
G d'Oro "Sorella Letizia"

Canzoni
e interpreti

Foto
Gallery

1992 Zecchino d'Oro Cino Tortorella e Mariele Ventre